Whistleblower

L’espressione “whistleblower” fa riferimento al dipendente di un’amministrazione che segnala agli organi competenti violazioni e/o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico. Dunque il c.d. “whistleblowing” si traduce in un atto di partecipazione civica, attraverso cui si contribuisce all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’amministrazione di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo.

Il whistleblower deve fornire tutti gli elementi utili affinché il Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza (RPCT) possa procedere alle dovute ed appropriate verifiche a riscontro della fondatezza dei fatti oggetto di segnalazione.

Le modalità di trasmissione delle segnalazione sono:

  • Cartacea;
  • E-mail

  • Cartacea

La segnalazione deve essere trasmessa in busta chiusa a

dott.ssa Silvia Quattrociocche
Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza (RPCT)
Via Cracovia, 50 00133 Roma

con la seguente dicitura: “riservata personale”.

All’interno della busta dovranno essere inserite ulteriori due buste, entrambe chiuse, una contrassegnata come “Dati del segnalante” e contenente il “Modulo 1 – Whistleblower” (formato word, pdf e odt) , l’altra contrassegnata come “Dati segnalazione” e contenente il “Modulo 2 – Whistleblowing” (formato word, pdf e odt). Entrambi i modelli devono essere debitamente compilati. Il RPCT garantirà la riservatezza della segnalazione e proteggerà l’identità del  segnalante.


  • E-mail

La segnalazione deve essere inviata all’indirizzo di posta elettronica riservata della dott.ssa Silvia Quattrociocche – Responsabile della prevenzione della corruzione e trasparenza -: anticorruzione@uniroma2.it  allegando il “Modulo 1 – Whistleblower” (formato wordpdf e odt) e  Modulo 2 – Whistleblowing” (formato wordpdf e odt).