Whistleblower

Con l’espressione whistleblower si fa riferimento al dipendente di un’amministrazione che segnala violazioni e/o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico agli organi legittimati ad intervenire. Il whistleblowing, è un atto di partecipazione civica, attraverso cui il whistleblower contribuisce all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’amministrazione di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo.

Pertanto, il whistleblowing è la procedura volta a incentivare le segnalazioni e a tutelare, proprio in ragione della sua funzione sociale, il whistleblower.

Il whistleblower deve fornire tutti gli elementi utili perché gli uffici competenti possano procedere alle dovute ed appropriate verifiche a riscontro della fondatezza dei fatti oggetto di segnalazione. A tal fine, è stato predisposto un “modulo”, scaricabile nei seguenti formati: Word  – PDF/AODT

La segnalazione deve essere indirizzata al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” (anticorruzione@anticorruzione.it).

Nell’ottica di diffondere  buone pratiche in materia di tutela del whistleblower è stato realizzato il seguente opuscolo illustrativo, denominato “whistleblowing”.